La community - 18 gennaio 2023, 11:57

Veronesi Protagonisti 2023: Arianna Bertasini

Arianna Bertasini, Architetto

Arianna Bertasini, Architetto

Verona - Milano, andata e ritorno. Nel mezzo una fermata nelle grandi città del mondo. La storia personale e professionale di Arianna Bertasini, architetto e firma, insieme all’agenzia ZOO, di grandi eventi e progetti per marchi di fama mondiale, parte dalla città scalige- ra. «Tutto comincia al liceo classico Don Mazza di Verona - racconta Bertasini - che credo mi abbia dato i giusti input a livello culturale, di sa- crificio e impegno. Successivamente mi sono spostata a Milano per stu- diare architettura al Politecnico e durante la mia formazione ho vinto la partecipazione a un master davvero sfidante: realizzavamo progetti per committenze altissime, come l’Acropoli di Atene, gli scavi romani nella capitale, il Neues Museum a Berlino o la città di New York, con pochissimo tempo a disposizione».

È durante questi anni che Bertasini capisce, ancora prima di laurearsi, che ciò su cui vuole focalizzarsi non è l’architettura urbana, architettura costruita e permanente, ma l’architettura viva e temporanea, quella che fluisce negli eventi, nelle mostre, nei musei e nel mondo dello spettacolo: un mondo che vive di sperimentazione e di voglia di mettersi alla prova. Rientrata a Verona, Arianna Bertasini approda nell’universo di ZOO Srl, giovane agenzia creartiva che promuove l’arte a sostegno di comunicazione e innovazione in ogni suo progetto. Ad accoglierla ci sono Francesca Viola Colletti, CEO e direttore creativo, e Gloria Marsilio, art director. «Siamo tre donne con tre personalità molto diverse - racconta Bertasini - che si completa- no a vicenda. Ogni nostro progetto, dal design alla grafica o ai video, è la sintesi di tre visioni del mondo. Il nome stesso dell’agenzia racchiude tutte le diverse personalità che collaborano ai nostri progetti. Quello che in questi anni ci ha permesso di ottenere ottimi risultati è stata proprio la nostra fluidità nell’adattarci alle diverse richieste, mettendo in campo di volta in volta le professionalità più adatte per il singolo lavoro». 

Lo scorso novembre, un progetto di casa ZOO, firmato dall’architetto Arianna Bertasini, ha trionfato ai BEA (Best Event Award) di Roma, il festival italiano degli eventi e della live communication: l’evento organizzato per la première mondiale della nuova Ferrari Purosangue al Teatro del Silenzio a Lajatico, immerso nelle colline toscane e riservato ad un unico concerto all’anno di Andrea Bocelli, dato per la prima volta in concessione per un grande lancio. «Una location difficile - specifica Bertasini - proprio a causa del terreno collinare, sul quale bisognava adagiarsi. La prima sfida è stata proprio capire come innestarsi nel territorio, portando la firma di un cliente riconoscibile in tutto il mondo e seguendo al contempo la linea e la morbidezza della collina toscana. Abbiamo creato un’intera scenografia che seguisse l’andamento del territorio e che accompagnasse l’ospite nell’esperienza. Ci siamo innamorati da subito del prodotto e ogni linea che abbiamo tracciato, ogni grafica che abbiamo disegnato, seguiva perfettamente la macchina, sembrava davvero cucito su misura».

Tra gli altri grandi progetti realizzati nel 2022 anche il nuovo lancio di Barilla Al Bronzo e l’apertura di Bottega Barilla a Parma e il concerto evento a Pompei per celebrare i 50 anni dal mitico show dei Pink Floyd. Davanti a nomi tanto importanti, il desiderio per il futuro è tanto semplice quanto significativo: riuscire a lavorare per il territorio veronese. «Non solo con le grandi aziende locali - conclude Bertasini -, ma in particolare con Fondazione Arena: riuscire un giorno a riadattare un’opera lirica sarebbe un sogno che si realizza. Mi piacerebbe che ZOO diventasse uno dei punti di riferimento culturali per Verona, capace di ospitare anche iniziative culturali a supporto di realtà già esistenti nel territorio».

Ferrari Purosangue World Premiere al Teatro del Silenzio 

Dal 13 al 16 settembre 2022 il Teatro del Silenzio di Lajatico si è tinto di rosso in occasione del primo evento al mondo in cui l’automotive si è sposata con la moda, per presentare sorprendentemente la nuova Ferrari Purosangue. I 6000mq di architettura organica sono disegnati ad hoc per adagiarsi morbidamente sul terreno e valorizzare il panorama esaltato dalle grandi vetrate. Il design degli spazi è fondamento dello storytelling esperienziale ed immersivo: un continuum di forme fluisce in un racconto innovativo e celebrativo di una vettura senza precedenti. Più di 2500 vip provenienti da tutto il mondo sono stati accolti en plein air al tramonto. Light show indoor e outdoor, switch glass, fibre ottiche e cable cam hanno esaltato l’uscita a sorpresa delle quattro Ferrari Purosangue, regalando uno svelamento e un percorso inediti in una coreografia immersiva che pone l’ospite al centro.

Leggi Veronesi Protagonisti 2023

Redazione Verona Network

SU