Community | 02 marzo 2023, 10:28

Nuove competenze ai notai in materia di Volontaria Giurisdizione

Nuove competenze ai notai in materia di Volontaria Giurisdizione

Dal 28 febbraio 2023, l'articolo 21, primo comma, del decreto legislativo 149/2022 stabilisce che «...le autorizzazioni per la stipula degli atti pubblici e scritture private autenticate…  possono essere rilasciate… dal notaio rogante…». Viene inaugurato un sistema autorizzativo a doppio binario: giudiziale e notarile.

In sostanza, il notaio richiesto della stipulazione di un atto nel quale intervengono soggetti incapaci o minori o di un atto avente ad oggetto beni ereditari per i quali è richiesta l'autorizzazione giudiziale, può egli stesso rilasciare l'autorizzazione al compimento di quell'atto.

Il cittadino può certamente continuare a ricorrere al Giudice tutelare al fine di ottenere l'autorizzazione per procedere a porre in essere atti di straordinaria, ma da oggi sa che può rivolgersi anche al notaio incaricato di stipulare l'atto, per richiedere il provvedimento autorizzativo. La norma che doveva entrare in vigore a fine giugno 2023 è stata anticipata a fine febbraio 2023.

Lo scopo è quello di togliere ai Giudici tali incombenze e liberare risorse da destinare al recupero dell'arretrato del processo civile.

Una cosa simile è avvenuta negli anni Novanta quando la competenza ad omologare gli atti costitutivi/ modificativi di società di capitali e le deliberazioni di assemblee straordinarie, prima di spettanza del Tribunale, è stata affidata ai notai, con notevole riduzione dei tempi per l'iscrizione degli atti al Registro delle imprese e quindi di maggior velocità di traffici giuridici.

La nuova norma, in ogni caso, non prevede una competenza generale notarile perché determinate autorizzazioni rimangono di competenza esclusiva del Giudice.

Le autorizzazioni notarili non hanno efficacia immediata ma, come dispone l'articolo 21 comma 6 «acquistano efficacia decorsi 20 giorni dalle notificazioni e comunicazioni previste dai commi precedenti senza che sia stato proposto reclamo».

Infine l'autorizzazione notarile va comunicata alla Cancelleria del Tribunale che sarebbe stato competente al rilascio della corrispondente autorizzazione giudiziale e al Pubblico Ministero presso il medesimo Tribunale, oltre che alle parti interessate per gli eventuali reclami.

La nuova normativa non del tutto chiara e completa, costituisce comunque un passo in avanti nella semplificazione dell'iter procedurale e nel prevedere l'intervento di un professionista, come il notaio, da sempre vicino alle persone e sensibile alle problematiche sulla disabilità, che spesso richiedono tempi di decisione ristretti nell'interesse delle persone incapaci.

Contatti

Via Enrico da Porto, 10/C 37023 Grezzana (VR)
Tel. 0458650274
Fax. 045 8650445
msartori@notariato.it
www.notaiosartori.it

Redazione Verona Network