Pet | 23 settembre 2023, 11:00

Conoscere la natura per amarla di più

Conoscere la natura per amarla di più

Fare cultura a partire dalle fattorie didattiche: luoghi di incontro e di scambio di esperienze dove si sperimenta la vita rurale e si viene a conoscenza della provenienza di ciò che mangiamo, come la frutta, la verdura, il miele, il latte e il formaggio, ma non solo. Essere coinvolti in una tale esperienza non può far altro che accrescere, creando un rapporto tra noi e gli animali e, se la fattoria didattica in questione si occupa anche di colture, permette di scoprire le fasi dell'agricoltura: in quali periodi coltivare, come creare una crema o un piatto tradizionale, oppure  l'arte manuale degli antichi mestieri.

Per i bambini e gli adulti il contatto con gli animali è fondamentale a livello di sensorialità, come  spazzolare il pelo di un asino o toccare la lana delle pecore appena tosata o, ancora, camminare a fianco di un cavallo ascoltando l'uno il respiro dell'altro. Dopo la pandemia, lo abbiamo visto, è stata una necessità collettiva quella di tornare alle origini per riscoprire se stessi, spesso raggiungendo le colline e i monti veronesi, e in questo le fattorie sono state di grande aiuto. Il tempo lì trascorso diventa produttivo, donando un'esperienza unica che resterà impressa nel cuore e nella mente dei partecipanti.

Ma cos è una fattoria didattica?

La fattoria didattica è tendenzialmente un luogo immerso nella natura, che diventa protagonista, dove si può osservare l'alternarsi delle stagioni e «dove il tempo si fa molto lento, si impara il rispetto per gli animali e l'emozione dell'attesa. Sì, perché gli animali hanno i loro tempi e noi cerchiamo di trasmetterne l'importanza a chi ci fa visita. Abbiamo dato alla luce questo progetto che è diventato la nostra vita: siamo apicoltori e allevatori, trasmettiamo l'importanza della biodiversità attraverso i nostri prodotti e negli eventi che organizziamo», raccontano Ambra e Marco della fattoria didattica La Corte di Dama, in contrada Laghi a Tregnago.

I percorsi proposti dalle fattorie didattiche del territorio veronese sono innumerevoli, offrendo un'esperienza diretta della dimensione rurale e diffondendo il rispetto per il ciclo di vita e produttivo della natura. Essere consapevoli della bellezza che ci circonda è doveroso e il legame con il territorio deve unire città e campagna, per ritrovare le nostre radici.

Ingrid Sommacampagna

In Breve