Community | 20 dicembre 2023, 17:58

Il vino che vale un sogno

Il vino che vale un sogno

Un bambino che disegna a terra e al suo fianco, a sostenerlo nel suo gesto, una moretta, la piccola anatra tipica delle aree del Lago di Garda. Alle loro spalle Verona, con il suo fiume e Ponte Pietra. Possiamo fermarci a guardare la bellezza dei tratti di questa illustrazione, oppure addentrarci nel suo significato più metaforico. A rivelarlo è lo stesso autore, Ale Giorgini, illustratore e designer vicentino, vincitore nel 2017 del Good Design Award del Chicago Museum of Design e fondatore di Illustri Festival, biennale internazionale di illustrazione di cui è stato direttore artistico dal 2013 al 2019. «Non mi capita spesso di “spiegare” i miei disegni - scrive sul suo profilo Instagram - ma questa è un’occasione speciale». Giorgini ha infatti disegnato l’etichetta del Lugana Doc Mandolara della cantina veronese Le Morette per una edizione davvero speciale del loro vino: una limited edition la cui vendita andrà a sostegno della Fondazione Più di un sogno Onlus, a fianco delle persone con sindrome di Down e disabilità intellettiva per aiutarle a ottenere una migliore qualità della vita.

Sciogliendo la metafora ecco che il bambino al centro dell’illustrazione ci appare ora raffigurato nell’atto di disegnare un sole luminoso, come sarà il suo futuro. La moretta, simbolo dell’azienda vinicola di Peschiera del Garda, lo osserva con attenzione e vigila su di lui, a testimonianza concreta del gesto solidale portato avanti dalla cantina. Sullo sfondo svetta Ponte Pietra, icona della città di Verona, che tratteggia simbolicamente le attività svolte da Fondazione Più di un Sogno nella creazione di alleanze e dialoghi con istituzioni pubbliche, comunità scientifica e mondo imprenditoriale. Il terreno argilloso rappresentato in etichetta evoca la terra in cui si coltivano le viti di Turbiana, varietà che dà vita al vino più rappresentativo de Le Morette, il Lugana Doc Mandolara. Con la sua spiccata mineralità e importante struttura, incarna le peculiarità del terroir del lago di Garda e si distingue per l’inconfondibile eleganza.

«Quest’anno abbiamo scelto Più di un Sogno come destinatario dell’iniziativa di solidarietà natalizia perché risponde alla nostra volontà di investire sulle generazioni di domani – dichiara Fabio Zenato, contitolare de Le Morette insieme al fratello Paolo –. Desideriamo farlo sostenendo una fondazione che supporta persone con disabilità nella ricerca del loro ruoloall’interno della società, accompagnandole dall’infanzia all’età adulta».

L’edizione limitata firmata da Ale Giorgini sarà disponibile nel mese di dicembre al prezzo di 12 euro in cantina e nello shop online. Il ricavato della vendita contribuirà ai percorsi attivati da Fondazione Più di un Sogno, volti al progressivo raggiungimento dell’autonomia e all’inclusione delle persone di cui la fondazione si prende cura, attraverso un approccio non assistenziale ma sussidiario, personalizzato e basato sulle relazioni. Questo si traduce in un “Progetto di Vita” coordinato, integrato e continuativo che non si ferma all’infanzia ma guarda a tutta la costruzione personale dell’individuo, accompagnandolo all’età adulta. Per portare avanti la missione di un Progetto di Vita oltre l’età evolutiva, nel 2010 la Fondazione ha dato vita a “Vale un Sogno cooperativa sociale a scopo plurimo”, che si occupa sia degli interventi di educazione alla vita autonoma, sia di formazione e inserimento lavorativo per persone con disabilità intellettiva. Nel loro insieme, Vale un Sogno e Fondazione Più di un Sogno si prendono cura di oltre 150 famiglie con figli con disabilità intellettiva: 88 in età evolutiva, 17 in età adolescenziale e 50 maggiorenni. 

 

Camilla Faccini