Veronesi Protagonisti | 13 gennaio 2024, 12:00

Veronesi Protagonisti 2024: Luca Castagnetti

Veronesi Protagonisti 2024: Luca Castagnetti

Più di trent’anni di esperienza e cinquanta tra commercialisti, avvocati, consulenti del lavoro e consulenti d'azienda: sono questi i numeri di Studio Impresa, realtà veronese che con il proprio lavoro quotidiano contribuisce alla crescita e al consolidamento delle diverse imprese attraverso la fornitura di servizi professionali integrati e la promozione e gestione di opportunità di sviluppo. «Lavoriamo a fianco dell’imprenditore come consulenti - racconta Luca Castagnetti, partner di Studio Impresa -, assistendo e dando consiglio. Ci impegniamo per consolidare i progetti dei nostri clienti, perché il loro successo è il nostro successo. Oggi lavoriamo principalmente per le aziende del nord Italia ma per alcuni servizi nei quali siamo specializzati, come l'assistenza alle aziende vitivinicole, anche a livello nazionale». 

Il 2023 è stato un anno nel quale si è completato il percorso organizzativo di Studio Impresa  in quattro divisioni: Tax, Legal, Job e Advisory. La divisione Tax si occupa di rappresentare al meglio gli aspetti economici, patrimoniali e finanziari dell’impresa del cliente, innanzitutto al cliente stesso e poi a terzi, compreso lo Stato. «Il rapporto dell’impresa con la fiscalità statale è spesso un rapporto difficile - spiega Castagnetti - perché la normativa è complicata, complessa e spesso contraddittoria. Nel rappresentare l’azienda attraverso i suoi numeri a terzi pensiamo anche alle banche, dai cui finanziamenti dipende spesso la possibilità di realizzare i progetti di investimento».

Nella divisione Legal gli avvocati di Studio Impresa assistono il cliente nella contrattualistica commerciale e bancaria, così come nelle operazioni straordinarie con il complesso mondo dell’M&A, acquisizioni, fusioni, joint venture. «Il nostro accompagnamento prosegue anche quando qualcosa non dovesse funzionare e si dovesse intraprendere un contenzioso o difendersi da pretese di terzi - specifica Castagnetti -, così come se l’impresa dovesse entrare in crisi attraverso la gestione delle diverse tipologie di procedure previste dal codice della crisi».

Nella divisione Job, invece, i consulenti del lavoro mettono l’imprenditore nelle condizioni di remunerare il giusto ai propri collaboratori. Allo stesso modo introducono il cliente su tematiche nuove quali il welfare aziendale o forme di contrattazione aziendale più elastiche e corrispondenti alle reciproche esigenze, quelle aziendali e quelle personali. Infine, Advisory è la divisione dello Studio dedicata alle attività più strategiche, e affianca il cliente nella realizzazione di Piani industriali e budget, intervenendo poi nel controllo delle prestazioni per correggere dove necessario e garantire il successo dei progetti di sviluppo. «Abbiamo fatto una azienda dedicata a questo - prosegue Castagnetti -: One Touch Impresa, nata dalla fusione delle nostre competenze di Consulting con le competenze di Information technology di Vecomp spa SB. One Touch non è l’unica realtà societaria collegata a Studio Impresa: nel 2021, insieme ai colleghi di Studio DTI, abbiamo fondato Reliant, una realtà che si occupa di Sostenibilità e Compliance. Il tema della sostenibilità è quanto mai all’ordine del giorno di tutte le imprese e non poteva vederci assenti e lontani dai nostri clienti che necessariamente se ne devono preoccupare».

IL FUTURO GUARDA ALLA SOSTENIBILITÀ

Sostenibilità, tra i suoi diversi significati e applicazioni, vuol dire anche saper impostare una giusta strategia aziendale. «Le opportunità ma anche i vincoli che la sostenibilità suggerisce sono inequivocabili - spiega Castagnetti - e sarà prioritario per le aziende strutturare un percorso in questo ambito. Con Reliant ci occupiamo proprio di questo: supportare le imprese nella definizione delle strategie, nei loro processi di “change management” e nella loro formazione monitorando i percorsi di sostenibilità attraverso opportuni reporting».

Leggi Veronesi Protagonisti 2024

Guarda l'intervista: