Lessinia | 29 maggio 2024, 17:07

A Grezzana in arrivo una nuova casa di riposo

A Grezzana in arrivo una nuova casa di riposo

A Grezzana verrà ridata vita ad un luogo nato per la cura di una tra le categorie più fragili sempre più in aumento sul territorio. Sono stati, infatti, aggiudicati i lavori per l'esecuzione dei lavori, il finanziamento, la manutenzione ordinaria e straordinaria ed il servizio di gestione, per un periodo di 20 anni, del nuovo Centro Servizi per Anziani (CSA) non autosufficienti.

«L’iter amministrativo è stato ultimato a metà maggio - ha esordito il sindaco Arturo Alberti -. È stato infatti rogitato il diritto di superficie all’Ati, con la possibilità di costruire la nuova casa di riposo sul terreno tra piazza Gozzi e via Caduti del Lavoro. La struttura, il cui costo dell’immobile è di circa 12 milioni di euro, sarà costruita seguendo le nuove normative di isolamento dei vari reparti in caso di epidemie, con tutte le tecnologie e comfort del caso, sulla scia dell’esperienza del covid. Ci stiamo impegnando per rispettare le esigenze dei nostri cittadini, con il polo scolastico per i nostri piccoli cittadini e con la casa di riposo per i più fragili e bisognosi».

«Con il tavolo di trattativa all'assemblea dei comuni siamo riusciti ad ottenere 120 posti convenzionati al posto dei 46 che erano disponibili in passato - ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Zeno Falzi -. L'opera sarà eseguita e finanziata interamente da capitali privati con un partenariato pubblico - privato, senza dunque gravare sul bilancio comunale. Porterà circa 100 posti di lavoro e l'amministrazione, insieme al futuro gestore, effettuerà sul territorio appositi corsi di formazione per aumentare l'offerta lavorativa. L'iter, nei prossimi mesi, prevede l'acquisizione di tutti i pareri necessari, la redazione del progetto esecutivo e successivamente si procederà con l'inizio dei lavori che, salvo imprevisti, inizieranno dopo l'estate. Si anticipa già che prossimamente verrà organizzata da parte dell’Amministrazione alla presenza del costruttore e di un responsabile per la gestione sanitaria, una presentazione del progetto a tutta la cittadinanza al Cinema Teatro Valpantena», ha concluso.

Francesca Brunelli