Storie del territorio - 18 giugno 2024, 14:51

Vecomp Spa, l'informatica a misura d'uomo

Vecomp Spa, l'informatica a misura d'uomo

Tecnologia e sostenibilità a servizio delle imprese. Questo è il connubio vincente di Vecomp Spa SB, azienda di informatica nata a Verona nel 1981 dalla visione dell’attuale CEO, Massimo Sbardelaro, che si occupa da oltre quarant’anni della creazione di software gestionali per professionisti e piccole e medie imprese. Una realtà ben radicata sul territorio che, negli anni, si è ritagliata uno spazio interessante nel panorama delle aziende orientate alla sostenibilità in svariate declinazioni, a partire dalla trasformazione in Società Benefit, avvenuta nel 2022, per produrre benefici per le persone, per l’ambiente e per le comunità.

«Noi ci misuriamo poco sull’aspetto ambientale, visto lo scarso impatto che abbiamo essendo un’azienda di servizi. Però aiutiamo le aziende laddove debbano fare, oltre alla transizione digitale, anche la transizione energetica e la transizione per il rispetto dell’ambiente. Perché significa, per esempio, automatizzare o velocizzare processi logistici di produzione, ottimizzare gli stoccaggi e, su questo, offriamo le soluzioni software che permettono di modificare questi processi» ha spiegato il Responsabile della Comunicazione di Vecomp, Francesco Masini, che è anche membro del CdA dell’azienda.

Non solo digitalizzazione dei processi, ma anche attenzione al lato sociale e umano che, spesso, viene oscurato dalla tecnologia stessa, mentre, secondo Vecomp, è proprio ciò che valorizza l’informatica: «Durante la pandemia ci è stato accostato uno slogan, “Il volto umano dell’informatica”, che abbiamo fatto nostro e va proprio nella direzione di voler migliorare i processi organizzativi, perché solo così poi le aziende diventano davvero sostenibili - continua Masini -. Questo processo, però, è impossibile se non si parte dalle persone: quello che facciamo è portare nelle aziende l’informatica di modo che sia poi valorizzata dal lavoro delle persone».

Fondamentale, per Vecomp, è responsabilizzare non solo i propri dipendenti e gli stakeholder individuando cinque obiettivi non profit: «Sono obiettivi che hanno lo scopo di portare un servizio alle persone e alla comunità per andare verso quella trasformazione digitale che, nella quotidianità, ha un impatto diretto sui nostri collaboratori e sui nostri clienti: dal gap scuola-lavoro alla cultura d’impresa, dalla parità di genere all’aiuto di persone più svantaggiate» spiega Masini.

Sostenibilità è anche la parola chiave del futuro di Vecomp, il cui obiettivo è continuare, negli anni, a portare valore alle persone e al territorio continuando a innovarsi: «Dovremo avere gli occhi attenti a quello che accade fuori dalla nostra realtà ed essere sempre più sostenibili, altrimenti non c’è futuro».

 

Guarda l'intervista

LEGGI OBIETTIVO SOSTENIBILITÀ 2024

SU