Storie del territorio - 25 giugno 2024, 16:46

Nel "loop" della sostenibilità

Nel "loop" della sostenibilità

Funziona esattamente come una visita di routine: il dottore fa la diagnosi al proprio paziente e gli prescrive la cura da seguire. Così funziona EcoLoop srl SB, startup innovativa “made in” Valpantena e spin-off della già rodata Plumake srl, che offre alle aziende un servizio di diagnostica del proprio impatto ambientale e sviluppa delle soluzioni per renderle più efficienti. Il tutto è basato su calcoli matematici e ingegneristici, perché come ci ha spiegato il co-founder Alberto Valente: «la sostenibilità è, prima di tutto, scienza».

Nata a febbraio 2024, EcoLoop è il frutto delle molteplici richieste ricevute dai clienti dell’azienda madre Plumake srl, che da dieci anni si occupa di impianti industriali robotizzati per il settore manifatturiero: «Negli ultimi anni sempre più spesso i nostri i nostri clienti ci hanno rivolto delle richieste legate a temi di sostenibilità, ai nuovi adempimenti normativi - spiega il co-founder Alberto Valente -. Abbiamo capito che qualcosa stava cambiando. Così è nata EcoLoop, che è una startup nuova ed è il frutto di ricerche che stavamo svolgendo in Plumake da qualche anno». 

Il meccanismo di EcoLoop è semplice: «Noi andiamo a calcolare quelli che sono effettivamente gli impatti dell’azienda attraverso delle norme ISO, per poi poter intervenire concretamente: i dati vengono elaborati con un modello matematico che viene generato secondo le specifiche di queste norme ISO e vengono prodotti dei risultati che ci permettono di definire quante tonnellate di Co2 l’azienda ha emesso durante l’anno» continua Valente. Le soluzioni per ridurre l’impatto ambientale dell’azienda vengono elaborate direttamente dal team di EcoLoop - formato da ingegneri, ecologi, innovatori ed esperti di comunicazione - che accompagna il cliente in un percorso ritagliato sulle sue esigenze per raggiungere il risultato prefissato.

Non solo misurazioni e piani per rendere le aziende più efficienti sul piano delle emissioni: l’obiettivo di EcoLoop è, sul lungo termine, quello di aumentare la consapevolezza per condividere la responsabilità verso l’ambiente e ciò che ci circonda. In questo, le aziende possono sicuramente fare la differenza ed entrare in un circolo virtuoso, un “ecoloop” per l’appunto: «La direzione è chiara, così come il trend che purtroppo vediamo quotidianamente negli effetti del cambiamento climatico e del riscaldamento globale - conclude Valente -. La sostenibilità è diventata una necessità e un'occasione di miglioramento. Al netto di tutto, infatti, la sostenibilità non è un costo, ma permette di risparmiare andando ad eliminare sprechi che prima non erano visibili. Questo giova non solo alle aziende più strutturate, ma anche alle piccole realtà che si sentono disorientate a riguardo. Non è un tema su cui ci si deve buttare a capofitto, bisogna fare il passo della lunghezza giusta, ma l’importante è farlo: mettersi in moto lentamente è meglio che stare fermi».

Guarda l'intervista

LEGGI OBIETTIVO SOSTENIBILITÀ 2024

SU